Acufene, un disturbo da non ignorare

Vi è mai capitato di sentire un fastidioso fischio alle orecchie ma di non capirne l’origine? Coloro che soffrono di acufene percepiscono un continuo ronzio alle orecchie. Questa condizione prende il nome di acufene. Quest’ultimo può essere un fenomeno temporaneo e può arrivare ad essere anche molto invadente. Non a caso l’acufene è una malattia in continuo studio, la cui origine, per il momento, ancora non è chiara. Per questo motivo, sono nati in Italia dei centri specializzati nella perdita dell’udito che aiutano a combattere ed affrontare questa situazione offrendo test gratuiti dell’udito.

Da cosa può essere causato l’acufene?

Le cause del “tinnitus” possono essere molteplici e capirle è importante per non aggravare la situazione. Infatti, il fischio può essere dovuto ad alterazioni dei liquidi labirintici nell’orecchio interno, ma potrebbe essere anche l’effetto secondario di traumi cronici o di patologie che riguardano la tiroide. Inoltre, l’assunzione di farmaci può essere un altro fattore scatenante. Può capitare, dopo l’esposizione a rumori molto forti, di sentire improvvisamente il fischio.

L’età avanzata è uno dei fattori che influenzano l’insorgere dell’acufene, tuttavia questo particolare fenomeno non è così limitato. L’acufene può colpire anche i giovani, ora più a rischio che mai vista la ormai diffusa tendenza a tenere gli auricolari tutto il giorno.

I rimedi migliori per trattare l’acufene

Ogni persona affetta da acufene percepisce il fischio in modo diverso, ma purtroppo, non esistono cure effettive per eliminare l’acufene, però esistono rimedi che possono aiutare ad alleviare il fastidio.

Evitate luoghi troppo affollati o rumorosi, fate ogni giorno esercizi di rilassamento come la meditazione per cercare di non alterare il vostro stato psico-fisico. L’ideale è evitare situazioni e posti che possano creare stress.

È inoltre sconsigliata l’assunzione di alcol e il consumo di sigarette. Condurre una vita più sana non può che aiutare a non percepire il fastidioso fischio. Seguire una dieta sana e bilanciata a base di frutta e verdura ed evitare lo zucchero che può causare problemi.

Come abbiamo detto, il fischio alle orecchie può essere temporaneo ma può essere anche il primo segnale della comparsa dell’acufene che, se trascurato, può portare ad un’effettiva perdita uditiva. Non ignorate i primi segnali e richiedete subito un test dell’udito gratuito.

About the author

Edoardo

View all posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.