pneumatici invernali

Pneumatici invernali: solo in inverno o anche in estate?

 

E’ sempre acceso il dibattito sull’utilizzo degli pneumatici invernali nei diversi periodi dell’anno. La cosa migliore da fare sarebbe utilizzare gomme invernali quando la temperatura scende al di sotto dei 7 gradi. C’è, però, da dire che diversi test hanno dimostrato che tali pneumatici si comportano bene già nel momento in cui la temperatura si abbassa a 10 gradi. Insomma, è intuitivo comprendere che gli pneumatici invernali sono assolutamente consigliati nel periodo invernale. Potrebbe, inoltre, essere errato pensare che solo in certe zone del paese sia previsto l’uso delle gomme invernali. La soglia di sette gradi può essere raggiunta anche nelle aree che sembrano godere di temperature leggermente più alte rispetto alla media.

Per risparmiare qualcosa anche in termini economici molti automobilisti potrebbero pensare di adottare gli pneumatici invernali (per info si veda www.gomme-auto.it) anche in estate. Nessuna legge lo vieta e, quindi, tale soluzione potrebbe anche essere adattata. Ciò che ci preme, però, sottolineare è che le gomme invernali, nel momento in cui la temperatura raggiunge o supera i 20 gradi, tendono a diventare meno sicure. Inoltre, più aumenta la temperatura più i rischi crescono. Ovviamente, si tratta di valutazioni personali che gli automobilisti possono fare prendendo in considerazione anche fattori climatici. Starà come sempre a loro scegliere la soluzione che ritengono maggiormente corretta per le loro esigenze.

Cosa fare con le gomme estive in inverno

Se si decide di acquistare pneumatici invernali e di montarli nel periodo invernale per poi sostituirli in inverno allora è probabile che gli automobilisti si pongano una domanda: dove riporre le gomme estive in attesa che l’inverno vada via e che possano essere montate al posto delle invernali? Le soluzioni a disposizione sono diverse. Ci sono dei gommisti che offrono la possibilità, dietro pagamento di una cifra modesta o, in certi casi, anche in forma gratuita, di lasciare gli pneumatici estivi presso i loro magazzini. In questo modo, non bisognerà conservare le gomme in cantina oppure in garage e si avrà la certezza che esse verranno ospitate in un luogo idoneo e più sicuro.

Nel caso in cui non vogliate optare per la soluzione sopra indicata oppure il gommista non offra questa opportunità allora non vi resta che cavarvela da soli. Due le chance a disposizione. Se le gomme sono montate sui cerchi allora vanno riposte in posizione orizzontale. Se, invece, sono smontate l’orientamento è quello verticale. L’importante è che vengano lasciate in un luogo in cui ci sia poca luce e che sia possibilmente asciutto. C’è anche chi lascia le gomme estive sui cerchi originali e gli pneumatici invernali sui cerchi di ferro. In questo modo, quando ci sarà bisogno, all’arrivo della primavera, di cambiare le gomme lo si potrà fare a prezzi certamente inferiori.

Pneumatici invernali: due o quattro

Altro aspetto importante che riguarda gli pneumatici invernali è il loro assemblaggio. Dal punto di vista normativo è stata, spesso, fatta confusione. In realtà, sembra che la legge non vieti agli automobilisti di montare solo due pneumatici invernali su quattro. Si tratta, però, di una mossa che potrebbe essere azzardata e che potrebbe comportare dei problemi. Sembra, infatti, che l’auto perda qualcosa in termini di stabilità e che possa essere meno facilmente controllabile.

About the author

Michelle

View all posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *