Fotografo matrimonio in Puglia tra natura e bellezza

Fotografo matrimonio Puglia: tra natura e bellezza

 

La scelta della location delle nozze si rivela spesso difficile in Italia perché il nostro paese è ricco di bellezze. Molto dipende, ovviamente, anche dalle origini dei due consorti. Se, ad esempio, i due promessi sposi sono originari della Puglia allora avranno davvero l’imbarazzo della scelta perché questa terra è davvero bellissima e incantevole. Anche la scelta del fotografo di matrimonio dipenderà dal luogo della Puglia scelto dai due coniugi. Fare il fotografo di matrimonio nella provincia di Foggia significa conoscere in lungo ed in largo le meraviglie di una delle zone marittime più belle non soltanto d’Italia, vale a dire il Gargano.

Fotografo matrimonio Puglia: le strepitose qualità narrative delle immagini

Il fotografo matrimonio in Puglia dovrà sapere utilizzare i mezzi tecnici a sua disposizione per riuscire a raccontare con la forza delle immagini l’evento delle nozze. Si tratta di qualcosa di non così semplice come si potrebbe pensare. Oltre a grandi abilità tecniche ci vuole spirito di osservazione e capacità di riuscire a cogliere con uno scatto alcuni dettagli impercettibili.

Il lavoro del fotografo di matrimonio e il valore delle fotografie si noterà solamente a distanza di molti anni. La fotografia ci ha donato l’opportunità di aiutare la memoria a ricordare con maggiore nitidezza eventi del passato. Il fotografo di matrimoni, nel momento in cui è impegnato a scattare le foto, deve essere proiettato con la mente al lungo periodo. Il fotografo dovrà essere in grado di unire lo stile classico e, dunque, gli scatti tradizionali che prevedono la presenza dell’elemento ritrattistico, o meglio della cosiddetta posa, al reportage che coglie gli sposi e gli invitati nelle loro azioni o gesti. Il fotografo di matrimoni in Puglia aggiungerà un tocco di creatività alle immagini, per renderle incantevoli ed indelebili.

Le Isole Tremiti e Monte Sant’Angelo

La bellezza del Gargano si arricchisce, oltre al Parco nazionale del Gargano, anche della presenza delle Isole Tremiti. L’arcipelago conserva da sempre un grande fascino e la bellezza tipica di un’isola. E’ composto da diverse isole: San Nicola, San Domino, Capraia, Pianosa, il Cretaccio e la Vecchia. San Domino è la più grande delle isole. Qui si trova l’unica spiaggia sabbiosa dell’arcipelago, ogni anno meta di tantissimi turisti provenienti da tutto l’Adriatico e non solo. San Nicola permette di conoscere i monumenti più importanti dell’arcipelago, tra cui l’abbazia di Santa Maria a Mare. Capraia risulta essere disabitata ma, per grandezza, viene subito dopo San Domino. Anche Pianosa è completamente disabitata. In realtà, essa è abbastanza distante rispetto alle altre isole che compongono l’arcipelago. Il Cretaccio è ricoperto da sabbia rossa ma è spesso meta di bagnanti e pescatori di ricci.

Una curiosità legata a queste isole riguarda l’etimologia. Infatti, esse vengono spesso identificate anche come isole diomedee, in onore dell’eroe degli achei Diomede. Sono tante le leggende legate a queste isole e che contribuiscono a rendere misterioso questo luogo. Inoltre, in queste isole si parla un dialetto più vicino al napoletano che al foggiano, visto che nella metà dell’Ottocento giunsero sull’isola pescatori provenienti da Ischia.

Un matrimonio nelle isole Tremiti probabilmente non è un evento molto frequente eppure, sia per gli sposi che per il fotografo di matrimoni in Puglia, si rivela molto affascinante e contribuisce a dare un tocco diverso alle nozze.

 

About the author

Michelle

View all posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *