Come aprire un autosalone

Come aprire un autosalone

Il matrimonio tra motori ed italiani, nonostante la crisi, non finisce mai. Che si decida di aprire un salone monomarca o plurimarca, dove si decide quali marchi e modelli di auto vendere, operare nel mercato delle auto (comprese le moto, volendo), può ancora costituire un’interessante attività, capace di garantire un reddito medio piuttosto alto. Oggi, aprire un autosalone, non significa più soltanto vendere l’auto, ma anche offrire servizi al cliente, sia per il post che per il pre-vendita.

Dove aprire un autosalone

L’Italia, nonostante la crisi, resta ad uno dei primissimi posti per immatricolazioni di auto in Europa. Il mercato delle auto è florido, e nonostante alcuni rari cali, l’auto continua ad essere per molti, un bene primario a cui non è possibile rinunciare. A condizione di definire con attenzione una buona formula imprenditoriale e studiare per bene ogni mossa, c’è ancora spazio per l’apertura di un autosalone. Dal punto di vista del luogo, l’autosalone non deve essere obbligatoriamente aperto in una strada principale, come è richiesto per la maggior parte delle attività. Sono perfette le arterie stradali, quelle dove c’è un grosso passaggio di auto e non di pedoni. È fondamentale, infatti, avere molto spazio a disposizione, perché deve essere dotato di un grosso parcheggio, non solo per le auto in vendita, ma anche per i clienti.

Scelta degli arredi e tipologia dei locali

Al cliente, la prima cosa che interessa quando entra in un autosalone, è la professionalità. Le auto sono tutte uguali. Se devo prendere una Fiat 500 da un concessionario o dall’altro, la differenza, non la fa l’auto, ma il concessionario stesso. Arredamento e tipologia dei locali, possono definire la professionalità di un ambiente. Anche il modo di vestire dei dipendenti può aumentare il livello di professionalità dell’autosalone. Non siamo ai livelli di una boutique, ma poco ci manca. L’accoglienza ai clienti deve essere la stessa che ci si aspetterebbe di trovare in un qualsiasi negozio, dove ogni persona che entra, potrebbe essere pronta a sborsare di tasca sua, 20.000 € e più. Se si intende gestire da soli l’autosalone, allora sarà tutto più semplice. Ogni giorno basterà indossare un abito ed una camicia elegante, per accogliere nel modo migliore i propri clienti. Inoltre, per allargare i propri orizzonti, è buona norma partecipare almeno una volta all’anno, ad un autosalone organizzato, dov’è possibile mantenersi aggiornato sulle ultime novità di mercato, non solo in merito alle autovetture, ma anche per quel che riguarda attrezzature e perché no, showrooom. Periodicamente, è utile anche sfogliare e leggere riviste del settore, legate tanto all’automobile che all’autosalone. Programmi TV che trattano del mondo dei motori, completano il tutto. In definitiva, l’autosalone, rappresenta ancora oggi, un’idea d’impresa, che è in grado, se svolta nel migliore dei modi, di regalare una grande soddisfazione professionale e guadagni medi elevati. Ovviamente, per ottenere tutto questo, è necessario offrire alla propria clientela, una gamma ampia di servizi e auto in esposizione. Vedere con occhio l’auto dei propri sogni, è molto più efficace che vederla su una rivista!

About the author

Michelle

View all posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *